background
FORMAZIONE
Diventare un professionista MDT accreditato McKenzie®
image slider

PROGRAMMA EDUCATIVO McKenzie - Arti - (Advanced Peripheral)


GLI ARTI - AVANZATO:

Scopi e obiettivi
Il corso seguito con partecipazione ed in modo completo fornirà ai partecipanti le conoscenze e le capacità di:

  1. Accrescere la loro preesistente comprensione della MDT alle estremità
  2. Applicare in maniera appropriata il Metodo McKenzie di Diagnosi Meccanica e Terapia ai pazienti con problemi alle estremità.
  3. Distinguere tra le Sindromi McKenzie (Derangement, Dysfunction, Postural e ALTRO) applicate alle estremità e fornire regimi di gestione appropriati per ciascuna delle Sindromi e delle loro sub-classificazioni.
  4. Identificare quando è necessaria l'applicazione di una progressione delle forze e una forza alternativa per la risoluzione dei sintomi utilizzando il concetto McKenzie di 'progressione delle forze'.
  5. Assistere i pazienti nel progettare e applicare l’auto-trattamento per consentire loro di raggiungere gli obiettivi nella gestione.
Struttura del corso
Il corso sarà articolato in parti teoriche (presentazioni in Powerpoint e video), lavoro di gruppo, workshop pratici e dimostrazioni con pazienti con disponibilità di tempo per la riflessione personale e di soluzione dei problemi.

L'accento sarà posto sulla valutazione e gestione della spalla e del ginocchio in quanto queste sono le articolazioni periferiche che presentano più comunemente dolore muscoloscheletrico e disabilità, in ogni caso saranno discussi anche altri distretti. Sarà presentata la letteratura scientifica per rafforzare e convalidare il concetto MDT applicato alle estremità, compresi uno studio controllato randomizzato di ginocchio OA, una indagine sulla classificazione delle estremità, Casi di Studio rilevanti e materiale associato.

Saranno introdotte le nuove schede di valutazione delle estremità, superiore e inferiore, e verranno utilizzate con i pazienti; sarà presentato anche un algoritmo per le estremità per favorire il ragionamento clinico e la differenziazione tra la colonna vertebrale e le estremità.

Si prevede che i partecipanti al corso parteciperanno attivamente in piccoli gruppi nella valutazione e gestione dei pazienti selezionati dal gruppo, ove possibile.

Durata: 2 giorni
Orario: 08.30 - 18.00
Numero Partecipanti: minimo 15 - massimo 25

1° GIORNATA
08.00 - Registrazione
08.30 - Benvenuto e introduzione al corso avanzato degli arti
09.00 - Classificazione del MDT sugli Arti
09.45 - Revisione del MDT degli Arti
10.30 - Pausa caffè
10.45 - Anamnesi e Esame Obiettivo degli arti
11.30 - Paziente n. 1 e discussione
12.30 - Pausa Pranzo
13.30 - Paziente n. 2 e discussione
14.30 - Paziente n. 3 e discussione
15.30 - Pausa caffè
15.45 - Pratica sulla valutazione dell’arto inferiore
16.45 - Lavoro in piccoli gruppi sulla valutazione di un caso dell’arto inferiore
17.45 - Domande e discussioni. Riepilogo della giornata
18.00 - Conclusione della giornata sull’arto inferiore

2° GIORNATA
08.30 - Presentazione delle schede di valutazione dei pazienti visti il primo giorno. Domande e discussione
09.30 - Schede di valutazione dell’Arto Superiore
10.00 - Pratica in piccoli gruppi sulla scheda di valutazione
10.30 - Pausa caffè
10.45 - Gestione della Sindrome Derangement negli Arti
11.30 - Gestione della Sindrome Dysfunction negli Arti
12.00 - Caso clinico in piccoli gruppi
12.30 - Pausa Pranzo
13.30 - Gestione della Sindrome Postural negli Arti
13.45 - Classificazione ALTRO negli arti
14.15 - Rivalutazione dei pazienti visti il 1° giorno
15.30 - Pausa caffè
15.45 - Rivalutazione dei pazienti visti in gruppo il 1° giorno
16.15 - Presentazione al gruppo dei pazienti trattati
17.30 - Quiz di apprendimento. Domande e discussioni
18.00 - Fine corso


Bibliografia:
  • Aina A, May S: Case report – A shoulder derangement. Manual Therapy 2005; 10: 159-163.
  • Cook J, Purdam C (2009) Is tendon pathology a continuum? A pathological model to explain the clinical presentation of load-induced tendinopathy. British Journal of Sports Medicine 43: 409-416
  • Cook J, Rio E, Purdam C, Docking S (2016) Revisiting the continuum model of tendon pathology: what is its merit in clinical practice and research?, Br J Sports Med, 50, 1187-1191 Habets B, van Cingel REH (2015) Eccentric exercise training in chronic mid-portion Achilles tendinopathy: A systemic review on different protocols., Scandinavian Journal of Medicine and Science in Sports, 25(1):3-15
  • Hegedus EJ, Goode A, Campbell et al (2008). Physical examination tests of the shoulder: a systematic review with meta-analysis of individual tests. Br J Sports Med 42.80-92.
  • Kelly S, Brittle N, Allen G (2010) The value of physical tests for subacromial impingement syndrome: a study of diagnostic accuracy. Clinical Rehabilitation 24; 149-158
  • Khan KM, Scott A (2009). Mechanotherapy: How physical therapists’ prescription of exercises promotes tissue repair. British Journal of Sports Medicine 43, 247-251
  • Kraushaar BS, Nirschl RP (1999)Tendinosis of the elbow (Tennis elbow). Clinical features and findings of histological, immunohistochemical, and electron microscopy studies., JBJS, 81A.259-278
  • Kuhn JE, (2009)Exercise in the treatment of rotator cuff impingement: a systematic review and a synthesized evidence-based rehabilitation protocol., J Shld Elb Surg, 18.138-160
  • Larsson MEH, Kall I, Nilsson-Helander K., (2011)Treatment of patellar tendinopathy a systematic review of randomized controlled trials., Knee Surg Trauma Arthro, 2012:20(8):1632-46
  • Lewis J. (2009) Rotator Cuff Tendinopathy/Subacromial Impingement syndrome: Is it time for a new method of assessment? British Journal of Sports Medicine 43, 259-264
  • Lewis J. (2009) Rotator cuff tendinopathy. Br J Sports Med.43:236–41.
  • Littlewood C, May S (2007). Case study. A contractile dysfunction of the shoulder. Manual Therapy 12;80-83.
  • Littlewood C (2012). Contractile dysfunction of the shoulder – An Overview. Journal of Manual & Manipulative Therapy 20; 4; 209-213
  • Littlewood C, Ashton J, Chance-Larsen K, May S, Sturrock B., (2012) Exercise for rotator cuff tendinopathy: a systematic review., Physiotherapy, 98:101-109
  • Lynch G, May S (2013) Directional Preference at the Knee: A Case Report using MDT. Journal of Manual and Manipulative Therapeutics 21, 1, 60-66
  • Malliaras P, Barton CJ, Reeves ND and Langberg H, (2013) Achilles and patellar tendinopathy loading programmes: A systematic review comparing clinical outcomes and identifying potential mechanisms for effectiveness., Sports Med, 43:267-286
  • May S, Rosedale R, (2012) A Survey of the McKenzie Classification System in the Extremities: Prevalence of Mechanical Syndromes and Preferred Loading Strategies. Physical Therapy 92:1175-1186
  • May S, Watson G (2007). Contractile dysfunctions – no longer the therapist’s Achilles heel? A clinical review of histopathology, mechanotransduction and management. International Journal of Mechanical Diagnosis and Therapy 2,2, 9-12
  • McClatchie et al (2009) Mobilisations of the asymptomatic cervical spine can reduce signs of shoulder dysfunction in adults. Manual Therapy14; 369–374
  • Menon A, May S: (2012) Shoulder pain: Differential diagnosis with mechanical diagnosis and therapy extremity assessment - A case report. Manual Therapy
  • Ohberg L, Lorentzon R, Alfredson H (2004) Eccentric training in patients with chronic Achilles tendinosis: normalised tendon structure and decreased thickness at follow up. British Journal of Sports Medicine 38:8–11.
  • Schellingerhout JM, Verhagen AP, Thomas S, Koes BW (2008). Lack of uniformity in diagnostic labelling of shoulder pain. Time for a different approach. Manual Therapy 13.478-483.
  • Scott A, Huisman E, Khan K (2011) Conservative treatment of chronic Achilles tendinopathy., Can Med Assoc J, 183.1159-1165,
  • Reinking M (2012). Tendinopathy in athletes. Physical Therapy in Sport 13 3e10
  • Rio E, Moseley L, Purdam C, Samiric T, Kidgell D, Pearce AJ, Jaberzadeh S, Cook J. (2014)The pain of tendinopathy: physiological or pathophysiological., Sports Med, 44:1:9-23
  • Woodley BL, Newsham-West RJ, Baxter GD, (2007)Chronic tendinopathy: effectiveness of eccentric exercise., Br J Sports Med, 41.188-199